chessknight
Limit Hold'em:
1. Longhand Limit
2. Shorthand Limit
3. Shorthand Av.

No-Limit Hold'em:
1. Introduzione al NL
2. NL avanzato
3. Chi paga
4. Grandezza degli Stack
5. Double Hold'em

Omaha:
1. Introduzione all'Omaha
2. Low Limit Omaha
3. Introduzione al PLO
4. Omaha Hi/Lo

Tornei:
1. Tavolo-Singolo NL
2. NL STTs Avanzato
3. Multi-Tavolo NL

Altre lingue:



Introduzione al Pot Limit Omaha Hi
STRATEGIA DEL POKER

I due posti migliori dove giocare No-Limit
Fino a $400 PTIPS400
Il più grande network con partite piccole e semplici
200% fino a €600 tips
Grandi promozioni!
Il Pot-Limit Omaha è un gioco unico. E' uno dei pochi giochi di poker che è molto più giocato in Europa invece che in Nord America. Il Pot-Limit Omaha è anch'esso un gioco che tende a dare enormi fluttuazioni. Anche un giocatore mediocre può essere fortunato una notte, e vincere quasi tutte le chips di un tavolo in una partita di Pot-Limit Omaha. E' anche uno dei pochi giochi che tende ad essere associato ai livelli alti di stakes. Mentre ci sono molti molti bassi- e medi- tavoli di Pot-Limit Omaha su internet, nei clubs, e nei casinò UK, il Pot-Limit Omaha tende ad essere giocato con alti stakes nella maggior parte dei casinò offline. Comunque, questo articolo è fatto per aiutare i principianti ad imparare il Pot-Limit Omaha. Non è adatto per la gente che vuole prepararsi per giocare le partite ad alti stakes.

Il Pot-Limit Omaha è molto diverso dall'Hold'em. Nell'hold'em, la gente chiama tranquillamente con la seconda mano migliore. Questo succede poichè raramente la gente ha la mano nuts nell'Hold'em. Se qualcuno lasciasse sempre la propria seconda mano migliore possibile nell'hold'em, sarebbe sicuramente un perdente nel lungo periodo. Uno deve chiamare o puntare con mani imperfette come la coppia più alta, o il set più basso.

Comunque, chiamare frequentemente con una mano fragile è la ricetta per un disastro nel Pot-Limit Omaha. I giocatori spesso hanno la mano nuts mentre giocano da Omaha. Quindi, un sogno per qualsiasi giocatore di Omaha sarebbe quello di essere in grado di vendere le proprie mani nut ai giocatori che li chiamino fino alla fine con mani che abbiano una piccola chance di migliorare. Se cinque persone vedono un flop che è [[cards Qs 10s 9d]], un giocatore con AAQJ tutti di semi diversi, dovrebbe lasciare la propria mano se qualcuno punta davvero forte. C'è praticamente quasi nessuna chance che gli assi di questo giocatore siano la migliore mano o che rimangano la migliore mano, anche se magari lo erano al flop. Le chance di questo giocatore di trovare una scala sono poche, ed inoltre gli assi sono vulnerabili nei confronti di un progetto a colore o di un progetto a full house.

Il Pot-Limit Omaha si basa su due cose: costruire la mano nut, e la posizione. Il primo punto è ovvio. Le mani sono forti nel Pot-Limit Omaha, quindi volete essere in grado di possedere la mano migliore. La maggior parte delle partite di Pot-Limit Omaha non vanno fino allo showdown (quando si mostrano le carte). Quando lo fanno, molto probabilmente, un dei giocatori ha la mano nut o aveva un progetto per formarla. Quando due giocatori hanno una mano molto forte uno contro l'altro, generalmente uno ha la mano nut o la seconda mano nut, e l'altro ha una mano molto vicina alla mano nut. Un esempio potrebbe essere, AQ554 in tavola. Un giocatore potrebbe avere AAxx, e l'altro giocatore potrebbe avere QQxx. Se un giocatore chiama una puntata enorme in questo piatto, con 23xx, allora dovrebbe essere un pazzo. Mentre questa scala sarebbe una mano forte nell'Hold'em, sarebbe decisamente una mano debole con quelle carte in tavola in una partita di Omaha.

L'enfasi nell'Omaha, di costruire la mano nut, cambia di molto la selezione delle mani iniziali. In modo da poter formare una mano nut o vicino alla mano nut, avete bisogno di mani che si coordino bene tra di loro. Quando le carte in tavola arrivano, volete essere in grado di poter costruire la mano nut in diversi modi. Volete essere in grado di costruire delle scale nut, dei colori nut, e dei full house alti. In questo modo, se la vostra scala è vulnerabile nei confronti di un colore, potete ancora avere un progetto di full house. Non volete mani che possano essere mani secondarie e quindi vulnerabili. Se una mano è mal coordinata, c'è una buona chance che trovi al flop qualcosa di decente. Comunque, può essere facilmente battuta da dei progetti che si realizzano andando avanti nella mano, e voi avrete una piccola chance di poter progettare dinuovo qualcosa in modo da poter avere la mano migliore. Quindi, quando valutate le vostre mani di Omaha preflop, qui di seguito ci sono alcuni consigli:



• Le coppie in mano alte sono buone. Questo perchè hanno la possibilità di centrare un grosso full house. Se non centrate un set con la grande coppia, allora la coppia è praticamente senza valore.

• Le carte connesse tra di loro sono d'aiuto. Una mano come JT98 è molto buona nel Pot-Limit Omaha, poichè dà al giocatore molte possibilità di fare scala. Possedere JT98 è molto meglio che avere QJ56, poichè potete costruire molti più progetti di scala con JT98, cosa che non è possibile con QJ56.

• Le carte dello stesso seme dovrebbero essere trattate con cautela. Uno può chiamare un progetto ad un colore all'asso. Comunque, progettare qualsiasi colore che non sia all'asso, può essere da pazzi. Avendo due carte dello stesso seme, ma senza l'asso, è solo utile per i ri-progetti o per i multi-progetti (es. avendo anche un progetto di scala). Uno non dovrebbe mai progettare solo un colore che non sia un colore nut.

• Le coppie in mano piccole o medie sono vicine all'essere senza valore. Una mano come 5588 appartiene al cestino. Anche se centrate un set, potete facilmente perdere contro un set più alto, una scala o un colore.

Un altro concetto basilare del Pot-Limit Hold'em è la posizione. L'Omaha è tutto basato sulla posizione. Ci sono diverse ragioni per questo. Per prima cosa, le carte gratis sono la morte nell'Omaha. Se siete in una posizione iniziale, dovrete quasi sempre puntare la vostra mano, perfino se possedete la mano nuts. Per esempio, se in tavola c'è 567 e voi avete 899A, dovete decisamente puntare. Qualcuno potrebbe facilmente progettare un full house, un colore o magari una scala più alta. Perciò, la gente in una posizione iniziale tende a lasciare le proprie mani. La gente nelle ultime posizioni invece può bluffare molto più facilmente i piatti, poichè possono essere praticamente certi che le persone nelle prime posizioni non hanno una mano forte, e le persone nelle ultime posizioni possono qualche volta guadagnarsi delle carte di gratis di estrema importanza.

Prossimo articolo: Strategia nell'Omaha Hi/Lo
 


PokerTips Newsletter Sign-Up