chessqueen
Concetti per esperti:
1. Quando bisogna lasciare
2. Grandi errori
3. Puntare al river
4. Vantaggi dell'Hold'em
5. Scelta avanzata della partita
6. Utilità Aspettata
7. Utilità Aspettata 2
8. Professionisti di Poker

Altre lingue:



Grandi errori vs. Piccoli errori
STRATEGIA DEL POKER

I due posti migliori dove giocare No-Limit
Fino a €400 Use Our Link
Gioca i tornei di poker online più ricchi d'Italia
200% fino a €600 tips
Grandi promozioni
Se volete vincere al poker, capire la differenza tra un piccolo errore ed un grande errore è molto importante.

Nel poker, un errore è giocare con un valore aspettato negativo. (Per maggiori informazioni riguardo al valore aspettato, controlla il nostro articolo sul Valore Aspettato).

I bravi giocatori d'azzardo capiscono che l'unica cosa che davvero importa è il valore aspettato. La fortuna significa che voi vincete qualche volta e perdete qualche volta. Sul lungo periodo, la fortuna non conterà più. L'unica cosa che conta sul lungo periodo è il valore aspettato delle puntate che fate.

Quindi un piccolo errore è una decisione con un piccolo valore aspettato negativo. Per esempio, state giocando $.50-$1 no-limit e fate una decisione che ha un -$.05 EV. Cinque centesimi non sono molti soldi in una partita $.50-$1 no-limit, quindi questo sarebbe catalogato come un piccolo errore.

Un grande errore è una decisione con un grande valore aspettato negativo. Per esempio, una decisione che ha -16$ EV in una partita $.50-$1 no limit è un grosso errore.



Quindi, come fate a conoscere quali errori sono "grandi" errori? Solitamente dovete tenere in conto tre fattori:

1. La qualità della vostra mano contro la mano attuale del vostro avversario.
2. La probabilità che il vostro avversario possa avere quella mano contro altre mani in determinate circostanze.
3. La grandezza del piatto.

Cerchiamo di analizzare ciascuno di questi fattori in profondità.

Per prima cosa, esaminiamo il fattore #1: la vostra mano attuale contro la mano attuale del vostro avversario. Se conoscete esattamente che mano avevate voi e il vostro avversario, potrete vedere la probabilità di chi avrebbe vinto usando il nostro Simulatore della mano.

AcKc
Voi
KsJs
Avversario
KhTd4c
Flop


La vostra chance di vittoria in questa situazione è circa dell'87%. Così, se puntate $50 ed il vostro avversario chiama $50, vi aspettate di ricevere $87 in media. Solitamente, facendo questa puntata riceverete un profitto di circa $37 nel lungo periodo.

Certamente, non conoscete sempre quali carte il vostro avversario possiede. Dato ciò, dovete tenere in conto del fatto che mettete il vostro avversario su uno spettro di mani. Qui c'è un esempio dove siete incerti di cosa possieda il vostro avversario. La realtà del poker è che voi non saprete mai per certo che cosa possiede in mano il vostro avversario. Nonostante questo, le vostre letture dell'avversario vi daranno la possibilità di fare un'ipotesi fondata sulle carte che il vostro avversario può avere in mano. Considerate questo esempio, dove avete fatto certe letture sul vostro avversario:

AhQc
La vostra mano
AsTc4s
Sul tavolo


Voi avete dedotto che ci sono solo due mani possibili che il vostro avversario può avere: [[cards Ad Kd]] o [[cards Qs Js]]. C'è un'uguale chance che lui possieda una di queste due mani.

In questa situazione, l'EV = 0,5 * (chance di vincere contro [[cards Ad Kd]]) + 0,5 * (chance di vincere contro [[cards Qs Js]]).

La vostra chance di vincere contro [[cards Ad Kd]] è circa del 13%, e la vostra chance di vincere contro [[cards Qs Js]] è circa del 53%. Così, in questo esempio, la vostra chance totale di vincere è circa del 33%. Come potete vedere, la vostra chance totale di vittoria dipende altamente dalla percentuale di chance che pensiate il vostro avversario abbia [[cards Qs Js]] o [[cards Ad Kd]].

Essere capace di stimare ragionevolmente la possibilità che un avversario abbia una determinata mano, necessita molta esperienza e molta abilità. La cosa importante da ricordare, è che quando si valuta un errore in retrospettiva, avete bisogno di scomporre in fattori la chance che il vostro avversario possa avere una mano diversa. Il poker è un gioco di informazioni limitate, cosa che deve essere messa in conto quando si sta valutando la gravità di un errore.

Il componente finale per analizzare la grandezza di un errore è la grandezza del piatto. Questo perché, la grandezza del piatto ha effetto sul valore aspettato delle decisioni che si fanno al tavolo. Per esempio, supponiamo che il vostro avversario punti 20$, e che voi sappiate attraverso la vostra infinita abilità nel poker, che abbiate esattamente una chance di vittoria del 25%. Dovreste chiamare?

Bene, questo dipende dalla grandezza del piatto. Se il piatto è di $0, chiaramente no. Sarebbe un errore di circa $10 ($40 * 25% - $20). Comunque, diciamo che il piatto sia di $100 prima che il vostro avversario faccia la puntata. In questo caso, dovreste mettere solo $20 in un piatto finale di $140 ($100 più le due puntate di 20$). Dato che avete una chance del 25% di vittoria, il vostro valore aspettato dal piatto è di $35. Poiché $35 è molto più che $20, dovreste chiamare. Se lasciaste, avreste fatto un errore da $15.

Il più ovvio esempio nella vita reale di come la grandezza del piatto influenza la decisione da prendere al tavolo è la probabilità del piatto. Essenzialmente, la probabilità del piatto è una scorciatoia per valutare i fattori #1 e #2. Assumiamo che la vostra mano non sia probabilmente abbastanza buona per vincere così com'è ora, e assumiamo che pensiate di poter vincere il piatto solo se riuscirete a chiudere un progetto. Quindi, la chance di concludere il progetto è uguale a quella di vittoria. Quello che hanno in mano gli altri giocatori non vi interessa, dato che state tenendo in conto che perderete la mano se non riuscirete a migliorarla.

Quindi, con le probabilità del piatto, calcolate semplicemente il valore aspettato di rimanere nel piatto. Se il EV è più alto della grandezza della puntata, andate avanti e chiamate.

Ci sono molte situazioni dove le persone possono fare grandi errori senza rendersene conto.
Consideriamo questo esempio:

AcTc
La vostra mano
Ah8h5d
Sul tavolo


Avete floppato la coppia più alta. Ci sono $10 nel piatto. Un giocatore abbastanza solido va all-in prima di voi con $25. Cosa fate? Cerchiamo di analizzare questa situazione attraverso i tre fattori menzionati in precedenza.

I fattori #1 e #2: Il vostro avversario può avere diverse mani: Potrebbe avere la coppia più alta con un kicker migliore (AK), un set (88), doppia coppia (A8), o un progetto ([[cards Kh Qh]]). Potrebbe anche avere altre mani come una coppia in mano (QQ) o una coppia più alta con un kicker più basso (A9), anche se queste ultime mani credo siano molto meno probabili.

Il fattore #3: La grandezza del piatto. In questo caso, la grandezza del piatto è piccola se comparata alla grandezza della puntata. Il piatto è solamente di $10, quindi la puntata del vostro avversario è di 2.5 volte la grandezza del piatto. Avete quindi bisogno di una chance di vittoria abbastanza alta, per poter giustificare la chiamata.

Ora, cerchiamo di analizzare le differenti mani che il vostro avversario può avere, e l'EV che si avrebbe chiamando, nel caso lui abbia davvero quella mano.

 Mano dell'avversario La vostra chance di vincere Il vostro EV
Mani più probabiliCoppia più alta (buon kicker)13% -$17.20
 Set 2% -$23.80
 Doppia coppia 15% -$16.00
 Progetto 62% +$12.20
Mani meno probabiliCoppia media in mano 87% +$27.20
 Coppia più alta (basso kicker) 82% +$24.20


Come potete vedere, dovreste probabilmente lasciare. Siete alla meglio con un moderato vantaggio, e molto più facilmente con un enorme svantaggio. Se il piatto è così grande che state mettendo solamente il 10% del piatto, allora probabilmente dovreste chiamare. Comunque, in questo caso, la puntata è molto grande rispetto al piatto, e vi aspettate che probabilmente questo giocatore abbia una buona mano. Dato ciò, dovreste lasciare.

L'esempio che segue, illustra un giocatore che fa un errore enorme poiché ha fatto una chiamata troppo libera. Comunque, molti giocatori di poker hanno il problema opposto: fanno enormi errori al tavolo da poker e non si rendono conto di averli fatti poiché credono di aver abbandonato (lasciato) una grande mano giustamente. La decisione di lasciare un piatto può essere anche più disastrosa che quella di chiamare una puntata.

Per esempio, supponiamo che state giocando ad una partita di $5-$10 fixed-limit hold'em. Ci sono $80 nel piatto.

JdTc
La vostra mano
Kc7d8cAc
Sul tavolo


Un giocatore punta $10, due giocatori chiamano. Voi decidete di lasciare.

Supponiamo che alla fine si veda che i tre giocatori avevano le seguenti mani:

AdQc
Avversario #1
Th9h
Avversario #2
KdJc
Avversario #3


Quindi esce fuori che avevate una chance del 12.5% di vincere questa mano. In questa situazione, voi avreste messo $10 in un piatto finale di $120 al turn. Se realizzate una scala al river, probabilmente avreste vinto un addizionale $10 fino a $20. Così, in realtà, avreste dovuto mettere solo $10 per vincere circa $135. Se un nove di fiori esce, probabilmente non avreste pagato fino al river, dato che gli altri giocatori avrebbero cominciato a rilanciarsi a vicenda essendoci quattro fiori in tavola.

Così, il vostro errore in questa situazione è stato del valore di $6.87. L'EV di rimanere nel piatto era di circa $16.87 e voi avreste dovuto pagare $10 per rimanerci. In una partita $5-$10, l'EV di $6.87 è un errore abbastanza grande, dato che è di circa 0.7 grandi puntate. La maggior parte delle persone ha come media una fluttuazione di circa una grande puntata all'ora ad ogni partita di limit hold'em che giocano, quindi è un errore abbastanza grande.

Prossimo articolo: Puntare al river
 


PokerTips Newsletter Sign-Up